Categorie / funzione

Solo Prodotti della più alta Qualità della Terra

Consegna Gratuita

per spese da €69

Spedizione in Giornata

per ordini fino le ore 14:00

Accumula Punti VM

e risparmia al prossimo ordine

100% Shopping Sicuro

Certificato e garantito

Prezzi Equi

e rispetto per tutta la filiera

Paga Come Vuoi

Paypal, CC, Contrassegno

Oltre 100.000 Ordini

consegnati a clienti soddisfatti

Crema di abete rosso - extra rinfrescante - bio - 120ml

Crema di abete rosso - extra rinfrescante - bio - 120ml
Marca: Smrekovit
Codice Prodotto: skv2

Come si raccoglie la resina di abete rosso?

La resina di abete rosso per i prodotti Smrekovit è raccolta manualmente rispettando interamente la pianta e il suo ambiente. 

  • Con pura resina di abete rosso
  • Effetto balsamico e rinfrescante
  • Con canfora e mentolo
  • Biologica, naturale e vegetale
14,50€ Prezzo IVA esclusa: 11,89€
Ricevi 12 Punti Vegamega (50 punti = 1 €)
Qtà: Acquista
1 Recensioni  1 Recensioni  •  

CREMA CON RESINA DI ABETE ROSSO EKSTRA - EFFETTO RINFRESCANTE CON MENTOLO E CANFORA - BIO - 120ml

 

La crema 365 Ekstra di abete rosso con effetto rinfrescante Smrekovit è una crema completamente naturale a base di resina di abete rosso delle Alpi slovene con canfora e mentolo, biologica, 100% naturale e vegana. 

Non unge e viene facilmente assorbita dalla pelle, quindi il suo effetto è ancora più forte di quello dell'unguento all'abete rosso Smrekovit Klasik e dell'unguento all'abete rosso con effetto rinfrescante Smrekovit Ekstra. Per sapere quando è meglio usare l'unguento e quando la crema vedere la risposta nel capitolo "domande frequenti" più in basso.

Il componente essenziale del prodotto è la resina di abete rosso, la canfora vegale naturale e il mentolo aggiungono solo un effetto rinfrescante e benefico al prodotto, ma non contribuiscono all'efficacia del prodotto, quindi il prodotto è efficace quanto la crema di abete rosso Smrekovit 365. I molteplici effetti della resina di conifere sono conosciuti in tutto il mondo.

Questa crema di abete rosso nutre la pelle in superficie e in profondità, rafforza il suo meccanismo di difesa e ne stimola il funzionamento e la circolazione sanguigna.

IN QUALI CONDIZIONI LE CREME CON CANFORA E MENTOLO POSSONO ESSERE UTILI?

I preparati contenenti canfora e mentolo dimostrano il potenziale nell’alleviare il dolore, i sintomi del raffreddore, ridurre il prurito e come antimicrobico. Il mentolo è noto come controirritante, fa sentire la pelle fresca e poi calda, queste due sensazioni contrastanti distraggono dalla percezione del dolore. La canfora aiuta ad alleviare il prurito e tradizionalmente è nota per le sue proprietà benefiche sulle articolazioni.

Oggi, la ricerca scientifica è sempre più interessata all'uso della resina di abete rosso, anche in quanto gli sforzi per trovare nuove terapie come nuovi antibiotici sembrano essere tornati al mondo naturale. Diversi studi hanno confermato le proprietà benefiche della resina di abete rosso sul trattamento di:

  • ferite croniche
  • piaghe da decubito
  • infezioni batteriche e fungine locali
  • onicomicosi
  • ulcere cutanee infette
  • artriti e reumatismi
  • bronchiti, polmoniti e pleuriti. [1-9]

E' importante considerare che sulle ferite non vanno applicati la crema o l'unguento Ekstra Smrekovit perchè sebbene contengano resina di abete rosso, contengono anche canfora e mentolo, pertanto su ferite è bene optare per l'unguento Klasik, su ferite minori o abrasioni si può scegliere la Crema 365 Smrekovit.

Studi in vitro hanno dimostrato che la resina ha inibito la crescita di batteri, tra cui lo Staphylococcus aureus resistente alla meticillina (MRSA) e l’enterococco resistente alla vancomicina (VRE). La resina di abete rosso si è rivelata anceh fortemente antifungina contro tutti i dermatofiti testati, ad esempio contro tutti i funghi del genere Trichophyton. [1-8]

crema naturale di abete rosso

"Nella resina sono presenti più di 80 sostanze organiche che influiscono sul nostro organismo. Ad esempio, quando hanno osservato al microscopio elettronico come la resina agisce sui funghi che causano infezioni della pelle e delle unghie, hanno scoperto che provoca la rottura della parete cellulare. Nelle ferite, tuttavia, il numero di cellule immunitarie aumenta. La ricerca mostra che la resina stimola una risposta immunitaria locale. Aumenta la migrazione delle cellule immunitarie verso la zona malata, e questo anche nei tessuti più profondi, non solo in superficie." Matic Konc (ingegnere laureato in biomedicina di laboratorio e professore di educazione fisica, figlio del fondatore di Smrekovit e attuale responsabile)

 

LA RESINA DI ABETE ROSSO: TRA USO POPOLARE E RICERCA SCIENTIFICA

La resina di abete rosso è una densa secrezione dell'abete rosso. Viene secreto dall'interno del tronco sulla sua superficie. La sua composizione chimica cominciò a essere determinata solo con lo sviluppo della spettrometria e della cromatografia, e la conoscenza dei meccanismi attraverso i quali gli alberi lo secernono con lo sviluppo della microscopia elettronica e il suo utilizzo in botanica.

La resina di abete rosso contiene oltre 80 diversi composti organici. La resina delle conifere è oggi nota essere costituita da una parte volatile composta principalmente da monoterpeni (α-pinene, β-pinene, limonene), che svolgono un ruolo importante nella difesa contro insetti ed agenti patogeni, e da una parte non volatile costituita di acidi diterpenici (acido abietico ed altri). I meccanismi degli effetti medicinali attribuiti dalla tradizione alla resina di abete rosso derivano dalla combinazione di sostanze presenti nella stessa resina di abete rosso. [10]

In Finlandia, l'unguento tradizionale all'abete rosso è ancora preparato con burro e resina. Il suo uso per il trattamento di ferite e ulcere ha spinto gli scienziati a condurre una serie di ricerche su questo prodotto naturale.

In uno studio durato 6 mesi (Sipponen et al., 2007), condotto in 11 istituti medici, si è confrontato il trattamento delle piaghe da decubito con un preparato tradizionale a base di resina di abete rosso, un unguento di abete rosso preparato in modo tradizionale, con un idrogel riconosciuto dal punto di vista medico. Le piaghe da decubito sono guarite durante lo studio nel 92% dei pazienti del gruppo che ha utilizzato l'unguento all'abete rosso. L’uso dell’idrogel, invece, ha prodotto una percentuale di successo del 44%.
Gli stessi ricercatori hanno utilizzato metodi microbiologici di routine per testare l’attività antimicrobica dello stesso preparato, ovvero il tradizionale unguento di abete rosso finlandese. L'uso delle classiche procedure microbiologiche ha dimostrato che il preparato agisce batteriostaticamente contro tutti i batteri Gram-positivi testati e contro Proteus vulgaris, che è un batterio Gram-negativo. Una scoperta molto importante è che ha avuto anche un effetto batteriostatico contro batteri altamente resistenti come MRSA e VRE. [11]

Anche i ricercatori bosniaci Kalaba, Đurđevič Milošević e Marjanović Balaban (2009) hanno studiato l’attività antimicrobica dell’olio essenziale di abete rosso. Hanno scoperto che l’olio essenziale di abete rosso era più efficace contro i batteri Salmonella Enteritidis ed Escherichia Coli, Baciullus subtilis e Stphylococcus aureus rispetto agli antibiotici usati per trattare le infezioni da questi batteri. [12]

Nel 2011 i suddetti ricercatori finlandesi hanno anche testato se la resina di abete rosso è efficace contro i funghi. Hanno scoperto che la resina di abete rosso ha un forte effetto antifungino contro tutti i dermatofiti (i funghi che causano la maggior parte delle infezioni fungine della pelle negli esseri umani). [8]

Nella medicina popolare dell'era moderna, la tradizione è stata preservata e le persone conoscono bene l'unguento di abete rosso. Gli usi includono il trattamento di:

  • ferite, abrasioni, ustioni,
  • piaghe da decubito,
  • funghi,
  • raffreddore, tosse, mal di gola, mal di testa
  • diarrea e altri disturbi digestivi,
  • artrite, reumatismi. [1-8] 

resina di conifere per la salute

Per approfondire il tema, vi invitiamo nel Blog di Vegamega per leggere l'articolo "Resina di abete rosso: benefici sorprendenti e usi specifici".

 

DOMANDE FREQUENTI

A cosa serve l'unguento di abete rosso e a cosa serve la crema di abete rosso?
La differenza sostanziale tra unguenti e creme è che gli unguenti sono preparati a base di grassi, quindi sono unti al tatto e vengono assorbiti dalla pelle peggio e più lentamente rispetto alle creme. D'altro canto le creme sono, per loro stessa definizione, un'emulsione di acqua e olio, quindi non ungono, assorbono molto meglio delle pomate e si asciugano rapidamente sulla pelle.
L'unguento all'abete rosso Klasik è consigliato per l'uso sulle mucose, sulle ferite, per uso interno e per il massaggio. L’unguento rinfrescante extra all'abete rosso per il massaggio. Invece, in quasi tutte le altre condizioni in cui è richiesto l'uso esterno, si consiglia di utilizzare la crema di abete rosso 365 o 365 Ekstra. Nelle persone allergiche alla resina di conifere invece si consiglia unicamente la Crema 365 Alter a base di resina di Boswellia.
La crema di abete rosso è confezionata in un tubo e l'unguento di abete rosso è in un barattolo di vetro. Il prezzo dei prodotti è comparabile, poiché le creme vengono utilizzate in minor quantità degli unguenti per ottenere lo stesso effetto.

Quali creme e unguenti Smrekovit sono adatti alle ferite?
Tra le creme, Smrekovit 365 è adatta per le ferite minori e le abrasioni, ma solo Smrekovit Klasik è adatta per le ferite maggiori. Creme e unguenti Ekstra non sono adatti all'applicazione sulle ferite.

Qual è la differenza tra i prodotti Ekstra e il 365 e Klasik?
La caratteristica essenziale di entrambi i prodotti Ekstra è che contengono canfora e mentolo, motivo per cui hanno un effetto caratteristico sulla pelle, che è soggettivo e alcune persone lo avvertono come un riscaldamento, altri come un raffreddamento. Va sottolineato che la canfora e il mentolo agiscono solo sui recettori del calore della pelle, quindi la sensazione di raffreddamento è in realtà solo una sensazione e la pelle non si raffredda effettivamente. Poiché agiscono anche sui recettori del dolore, hanno anche un leggero effetto anestetico.
È importante far notare che la canfora e il mentolo non hanno un effetto curativo a lungo termine come la resina di abete rosso. Poiché contengono la stessa percentuale di resina di abete rosso, i prodotti Ekstra sono altrettanto efficaci dei loro equivalenti senza canfora e mentolo, 365 crema di abete rosso e Klasik unguento di abete rosso.
Vi consigliamo di decidere uno qualsiasi dei due prodotti 365 o 365 Ekstra basandosi esclusivamente sulla propria soggettiva sensazione, se piace o meno la sensazione rinfrescante dovuta alla canfora e al mentolo.
In ogni caso, non si consiglia l'uso dei prodotti Ekstra con canfora e mentolo come impacco con la garza per impacchi perchè la canfora e il mentolo possono agire come irritanti e causare eruzioni cutanee.

Perché a volte capita che la crema 365 o 365 Extra inizi a fare grumi dopo uno sfregamento prolungato?
Le creme 365 e 365 Ekstra sono creme di abete rosso. La proprietà delle creme è che si assorbono e si asciugano rapidamente, quindi il modo d'uso più consigliato è quello di stendere la crema e lasciarla asciugare e assorbire. Se si tenta di strofinarla o massaggiarla per un lungo periodo, durante questo periodo alcuni componenti della base della crema evaporano e vengono assorbiti, mentre la resina di abete rosso e gli altri componenti non volatili creano grumi. Se si desidera usare la crema di abete rosso per il massaggio o per strofinarla o massaggiarla a lungo, si consiglia di inumidirsi le mani. Con le mani inumidite è possibile spalmare anche i grumi che si sono creati.

Perché è consigliato l’uso della garza per impacchi?
Innanzitutto si sottolinea che NON si consiglia l'uso della garza per impacchi in combinazione con i prodotti Ekstra con canfora e mentolo perchè potrebbe irritare la pelle.

L'uso della garza per impacchi Smrekovit è fortemente raccomandato quando si utilizza la crema 365 e l’unguento Klasik di abete rosso. Il prezzo della garza per impacchi è volutamente basso perché serve solo come ausilio ai prodotti Smrekovit. L'uso della garza per impacchi aumenta notevolmente le prestazioni dei prodotti, perché funge da serbatoio per la crema o l'unguento, in modo che i principi attivi della resina di abete rosso possano essere assorbiti continuamente nel tessuto nella misura in cui riesce ad accettarli. Nei punti in cui la garza per impacchi può essere fissata senza problemi e rimane al suo posto, si consiglia di utilizzarla e di rilubrificarla una volta al giorno. In punti più flessibili, dove la garza per impacchi tende a raggrinzirsi e a muoversi, è preferibile usarla almeno durante la notte e applicare la crema o l'unguento più volte durante il giorno.
Esempio di utilizzo della garza per impacchi Smrekovit durante la notte sulle dita:

Perché è sconsigliato l'uso del ghiaccio o di qualsiasi altro metodo di raffreddamento?
Innanzitutto chiediamoci: cosa provoca il ghiaccio? Il raffreddamento rallenta il processo fisiologico causato dai danni ai tessuti o infiammazioni. Vale a dire, nel sito dell'infiammazione o della lesione, la permeabilità delle pareti vascolari aumenta per consentire all'organismo di consentire il passaggio delle cellule infiammatorie (leucociti e linfociti) e delle proteine infiammatorie nel sito dell'infiammazione. Lo scopo di questo processo è il confronto del meccanismo di difesa con l'infiammazione, in modo che l'organismo stesso possa eliminarla. Il risultato visibile di questo processo è il gonfiore, che è un fenomeno del tutto normale, perché ogni cellula e proteina che passa nel sito dell’infiammazione è circondata da uno strato d’acqua, e poiché le proteine e le cellule infiammatorie penetrano nel sito dell’infiammazione, anche l’acqua passa con loro.
Con il raffreddamento diminuiamo nuovamente la permeabilità delle pareti dei vasi, motivo per cui diminuisce anche il rigonfiamento, ma di conseguenza il tempo di trattamento viene notevolmente prolungato.
La resina di abete rosso provoca l'esatto contrario e stimola i meccanismi di difesa dell'organismo e di conseguenza riduce notevolmente la durata del trattamento. Quindi è chiaro che la refrigerazione e l’utilizzo di prodotti con resina di abete rosso sono contraddittori.

 

CENNI STORICI SULLA RESINA DI ABETE ROSSO

L'uso comprovato della resina di abete rosso nella medicina popolare risale a molti secoli fa. 

Ippocrate è una delle personalità più famose della medicina ed è soprannominato "il padre della medicina scientifica". Visse tra il 460 e il 380 a.C. in Grecia. Nelle sue opere descrisse i metodi di utilizzo della resina di abete rosso, che i medici usarono con successo fino al Medioevo.

Anche padre Simon Ašič, noto monaco ed erborista sloveno, ha scritto nelle sue opere sugli effetti della resina di abete rosso sui muscoli, sulla resistenza fisica e sulle malattie della pelle, eruzioni cutanee e ferite.

Ibn Sina era uno studioso persiano e uno dei più grandi pensatori e dottori dell'età d'oro dell'Islam. Ha scritto 450 opere. Visse tra il 980 e il 1037. Nelle sue opere scrisse anche degli effetti curativi della resina di abete rosso.

Gli indiani d'America masticavano la resina di abete rosso per il mal di gola e altri problemi alla cavità orale e al tratto gastrointestinale. John B. Curtis ha preso l'idea da loro e ha realizzato la prima gomma commerciale dalla resina di abete rosso. Gli indiani d'America utilizzavano anche preparati a base di resina di abete rosso per trattare tagli e abrasioni.

Nel 2007, archeologi finlandesi hanno trovato resina di abete rosso su impronte di denti in un sito archeologico risalente al 5000 a.C.. Gli antichi popoli dell'area dell'attuale Finlandia utilizzavano la resina di abete rosso per una serie di problemi, come mal di gola e problemi alla cavità orale e al tratto gastrointestinale.

Ancora oggi, Smrekovit raccoglie la resina per i suoi prodotti manualmente, con le dovute accortezze anche in termini di quantità prelevata al fine di non danneggiare la pianta e rispettando il suo ambiente naturale. La resina di abete rosso raccolta grezza contiene solo il 20-40% di resina pura, viene purificata durante la produzione dei prodotti Smrekovit.

resina di conifere per la salute

 

USO

Applicare la crema di abete rosso più volte al giorno in uno strato sottile sulla zona desiderata. Nonostante sia una crema e non unga, è possibile massaggiarla se si inumidiscono le mani, anche se il massaggio non è necessario per ottenere l'effetto desiderato. 

AVVERTENZE: In rari casi, la resina di abete rosso può provocare una reazione allergica cutanea. Il raffreddamento con ghiaccio annulla gli effetti della resina di abete rosso. La canfora e il mentolo possono irritare la pelle se usati con il foglio da applicazione Smrekovit che si conglia invece per creme e unghenti neutri Smrekovit.

 

INCI 
Acqua (acqua), olio di semi di Heliathus annuus (olio di girasole)**, alcool denat., resina di pinacea (resina di conifere), alcool cetearilico*, gliceril stearato, gliceril citrato*, gomma xanthan*, canfora (canfora)*, mentolo*, olio di foglie di Pinus sylvestris*, olio di semi di Cucurbita pepo (olio di zucca)*, limonene***.
*di origine vegetale, **da produzione biologica, ***ingrediente naturalmente presente nella resina delle conifere

 

 

Riferimenti bibliografici
1.
Eichenauer E, Jozić M, Glasl S, Klang V. Spruce Balm-Based Semisolid Vehicles for Wound Healing: Effect of Excipients on Rheological Properties and Ex Vivo Skin Permeation. Pharmaceutics. 2023 Jun 8;15(6):1678. doi: 10.3390/pharmaceutics15061678. PMID: 37376126; PMCID: PMC10302299(vedi fonte)
2.
Jokinen JJ, Sipponen A. Refined Spruce Resin to Treat Chronic Wounds: Rebirth of an Old Folkloristic Therapy. Adv Wound Care (New Rochelle). 2016 May 1;5(5):198-207. doi: 10.1089/wound.2013.0492. PMID: 27134764; PMCID: PMC4827294. (vedi fonte)
3. 
Sipponen P, Sipponen A, Lohi J, Soini M, Tapanainen R, Jokinen JJ. Natural coniferous resin lacquer in treatment of toenail onychomycosis: an observational study. Mycoses. 2013 May;56(3):289-96. doi: 10.1111/myc.12019. Epub 2012 Nov 6. PMID: 23131104; PMCID: PMC3666097(vedi fonte)
4. 
Rautio M, Sipponen A, Peltola R, Lohi J, Jokinen JJ, Papp A, Carlson P, Sipponen P. Antibacterial effects of home-made resin salve from Norway spruce (Picea abies). APMIS. 2007 Apr;115(4):335-40. doi: 10.1111/j.1600-0463.2007.apm_548.x. PMID: 17504300. (vedi fonte)
5. Sipponen A, Peltola R, Jokinen JJ, Laitinen K, Lohi J, Rautio M, Mannisto M, Sipponen P, Lounatmaa K. Effects of Norway spruce (Picea abies) resin on cell wall and cell membrane of Staphylococcus aureus. Ultrastruct Pathol. 2009;33(3):128-35. doi: 10.1080/01913120902889138. PMID: 19479653(vedi fonte)
6. 
Sipponen A, Rautio M, Jokinen JJ, Laakso T, Saranpää P, Lohi J. Resin-salve from Norway spruce--a potential method to treat infected chronic skin ulcers? Drug Metab Lett. 2007 Apr;1(2):143-5. doi: 10.2174/187231207780363598. PMID: 19356034.. (vedi fonte)
7. Sipponen A, Kuokkanen O, Tiihonen R, Kauppinen H, Jokinen JJ. Natural coniferous resin salve used to treat complicated surgical wounds: pilot clinical trial on healing and costs. Int J Dermatol. 2012 Jun;51(6):726-32. doi: 10.1111/j.1365-4632.2011.05397.x. PMID: 22607295(vedi fonte)
8. 
Rautio M, Sipponen A, Lohi J, Lounatmaa K, Koukila-Kähkölä P, Laitinen K. In vitro fungistatic effects of natural coniferous resin from Norway spruce (Picea abies). Eur J Clin Microbiol Infect Dis. 2012 Aug;31(8):1783-9. doi: 10.1007/s10096-011-1502-9. Epub 2011 Dec 17. PMID: 22179415. (vedi fonte)
9. 
Il Mio Erbario - di Maurice Mességué edizioni Macro. (vedi fonte)
10. 
Jean H. Langenheim. (2003). Plant resins – Chemistry, evolution, ecology, ethnobotany.
11. Sipponen A, Rautio M, Jokinen JJ, Laakso T, Saranpä P, Lohi J. (2007) Resin salve from Norway spruce – a potential method to treat infected chronic skin ulcers? Drug Metabolism Letters 143-5. (vedi fonte)
12. 
V. Kalaba, D. Đurđević Milošević, Ž. Marjanović Balaban. 2009. Antibakterijsko dejstvo eteričnog ulja smrče (picea abies) na različitim mikrobiološkim podlogama.
 

 

Disclaimer
Le informazioni riportate nella descrizione sono di carattere informativo e non sono intese come consigli medici, e non sostituiscono il parere del proprio medico o di un professionista competente.
Si raccomanda di non eccedere le quantità giornaliere suggerite in etichetta o di stabilire la dose con l'aiuto di un professionista competente. I risultati possono variare e non possono in ogni caso essere garantiti nella loro totale efficacia.
Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata.
In particolari condizioni come per esempio la giovane età, la gravidanza, l'allattamento o determinati disturbi o patologie, si consiglia di consultare un medico prima di utilizzare il prodotto scelto, per evitare possibili effetti collaterali indesiderati.
Tenere i prodotti lontano dalla portata dei bambini.

 

Luisa 23/04/2024
1 Recensioni
Ottima, si assorbe velocemente e basta una quantità limitata. La mia schiena ringrazia.

NOME:


LA TUA RECENSIONE:

LA TUA VALUTAZIONE: Negativa           Positiva