Categorie Blog

LA MIGLIOR IDRATAZIONE POSSIBILE

Autore sander 25/07/2017 1 Commenti Articoli,Ricette,

Il corpo umano è composto per più del 70% d'acqua, e pertanto è sempre molto importante idratarsi al meglio, ma con il caldo d'estate lo è ancora di più tenere alta la concentrazione di liquidi nel corpo. Tutte le funzioni del corpo si svolgono meglio con un'adeguata idratazione, dal funzionamento di mente e cervello, detossinazione, protezione dei danni dai raggi UV, e veramente ogni cellula del corpo richiede liquido per funzionare bene.

Per idratarsi al meglio si suggerisce di bere almeno 2 litri di liquidi al giorno, come acqua, succhi vivi spremuti, tisane d'erbe, acqua di cocco. Ci dispiace ma il caffè e i succhi commerciali/sode, birrette e altre bevande alcolice non rientrano in questo programma. Infatti per ogni caffè che beviamo dovremmo idealmente bere due bicchieri di acqua per neutralizzare l'effetto acidificante e recuperare l'idratazione. E chiaro anche che il bisogno giornaliero di liquido varia da soggetto a soggetto, da quanto si suda, l'attivita che si fa, il cibo che si mangia, quanto si pesa, e altri fattori personali. Ad esempio una donna di 40kg richiede meno liquido di un atleta sportivo di 100kg. Una persona che mangia tanta frutta e verdura fresche avrà bisogno di bere meno in confronto ad un'altra persona che mangia patatine fritte e cheeseburger, questi esempi estremi solo per rendere l'idea.

La migliore acqua che uno può bere è quella presa da qualche sorgente pura. Quella è l'acqua perfetta, come la natura ha inteso, filtrata dalla madre Terra è ricca di minerali naturalmente presenti, elettricità ed energia (l'acqua che scorre ha un'energia molto diversa da quella che risiede imbottigliata per mesi).

 

GLI ELETTROLITI

Affinché le cellule assorbano bene l'acqua, essa deve contenere gli elettroliti – i minerali chiamati così per la loro capacità di creare la conduttività elettrica una volta dissolti nell'aqua - calcio, magnesio, sodio, potassio e cloruro. L'acqua presente in natura infatti ne contiene, a differenza di quella distillata, come ad esempio l'acqua piovana o processata da un distillatore, o quella filtrata con il sistema di osmosi inversa, che ha delle membrane con i fori cosi minuscoli che non fanno passare neanche i minerali (e questo è una cosa buona, perché di conseguenza non passano neanche i contaminanti, come chimici, pesticidi, batteri, virus...). Ma ad essere realisti, la maggior parte delle persone non ha accesso costante a una sorgente d'aqua pura naturale, pertanto, la migliore opzione in questo caso è una purificazione adeguata dell'acqua della spina, in questo senso ideali sono il sistema ad osmosi inversa o un distillatore. In tutti e due i casi l'acqua purificata esce priva di minerali naturali per questo i filtri avanzati d'osmosi inversa sono dotati nella fase finale, pre erogazione, di cartucce minerali che riportano gli elettroliti persi con la filtrazione, oppure si possono aggiungere anche manualmente (aggiungendo un po di sale marino/cristallino dell'himalaya, e un po' di magnesio, o qualche preparato ideato appositamente per ripristinare gli elettroliti nell'aqua distillata).

La forma migliore d'idratazione è senza dubbio l'acqua dalle verdure, che è strutturata perfettamente, contenendo i minerali e con la tensione superficiale bassa per il miglior assorbimento e nutrizione delle cellule. Le verdure come cetrioli, sedano, finocchi, carote sono ideali per i succhi freschi super idratanti.

E poi c'è anche l'acqua di cocco, il regalo divino dalla natura per la migliore idratazione di sempre, con un contenuto eccezionalmente alto di elettroliti potassio, magnesio e calcio nelle proporzioni ideali, altri minerali in traccie, vitamine, antiossidanti e tanto altro ancora. E' veramente il »sport drink« ultimativo, completamente naturale e eccezionalmente sano, a differenza delle bevande sportive commerciali che contengono tanti zuccheri aggiunti, coloranti, preservativi, aromi artificiali e altre assurdità.

 

CONSIGLI

Porta ovunque con te una bottiglia (preferibilmente di vetro) con dell'acqua o altri liquidi naturali, così hai sempre a portata di mano l'accesso ad una fonte di idratazione.

Non bere acqua fredda/ghiacciata che rallenta il metabolismo e l'assorbimento, e richiederà una certa energia dal corpo per scaldarla ad una temperatura adeguata all'utilizzo. L'ideale è bere l'acqua alla temperatura corporea, è solo questione d'abitudine, prova, con il tempo vedrai che ti idraterà prima e te ne basterà pure meno!

Non bere tanti liquidi allo stesso tempo in cui stai mangiando, ma idealmente aspetta di avere lo stomaco vuoto, per non diluire i succhi gastrici e gli enzimi e così inibire la digestione ottimale del cibo. Il miglior modo per assumere una buona parte di liquidi giornalieri è già al mattino, a stomaco vuoto. Bevi un litro o più prima di ogni altra cosa, appena svegli al mattino più di tutto il nostro corpo ha bisogno di liquidi.

Ti consigliamo di cuore anche di informare, benedire l'acqua che bevi con pensieri buoni, vibrazioni buone, come suoni/canti armoniosi, e magari parole buone come «amore, sana, cura...». E' un dato di fatto che l'acqua è suscettibile e aperta alle informazioni intorno, e assorbe le energie, fino a cambiare completamente la sua struttura molecolare. E questo non è un «hippie bullshit», ma scientificamente provato (esistono anche dei documentari molto interessanti riguardo a questo).

 

RICETTA:

SUPER IDRATANTE ULTIMATIVO

 

 

- 300 ml di acqua di cocco

- 2 cetrioli

- mezzo gambo di sedano

- mezzo o intero limone/limetta

- un pezzetto di zenzero (facoltativo)

 

Spremi a fresco e bevi tutto, ma sorso per sorso, gustando lentamente! ;)

1 Commenti

Gabriella:
30/07/2017, 15:08:00
Replica

GRAZIE DI CUORE....... FANTASTICA VITA

Fai un commento: