Categorie Blog

Rimedi contro il freddo, come scaldarsi in inverno

Autore mabi 01/01/2015 1 Commenti Articoli,

Ecco cosa possiamo concretamente fare come rimedio contro il freddo, rendendoci meno soggetti ai mali di stagione e vivendo meglio e con meno sofferenza nei mesi invernali.

 

 

Tenere il metabolismo acceso.  Basta poco, non servono estenuanti sessioni in palestra, ma è sufficiente accelerare il cuore anche solo per pochi minuti più volte al giorno. Fare una rampa di scale di corsa, saltare per un minuto, ancora meglio su di un trampolino elastico, ma non per forza. Fare uno scatto di corsa di poche centinaia di metri. Tutto questo attiva e tiene in moto il metabolismo, generando più energia e calore che sarà utile al nostro intero sistema.

 

Kelp. Con un altissimo contenuto di iodio biodisponibile (assimilabile, utilizzabile, non-tossico, a differenza di quello sintetico che viene aggiunto nel sale iodato - bisogna tenersi alla larga da quello - ma questo è un discorso per un altro articolo), basta già un quarto di cucchiaino di Kelp in polvere per stimolare la tiroide (la ghiandola principale, ghiandola “Re”, che regola il metabolsimo e la funzione di tutte le altre) e accellerare il metabolsimo, regolando anche i livelli di energia. Risultato: una migliore termoregolazione, fondamentale in caso di eccessivo freddo.

 

Uno dei migliori rimedi per tenersi caldi è avere alla portata un  thermos con bevanda calda. Niente di più pratico quando si vuole bere qualcosa di caldo, senza doversi per forza ogni volta mettere ai fornelli. Già dal mattino, preparate un litro di tisana calda magari allo zenzero e versatela in un thermos. Avrete così a disposizione la vostra bevanda calda, da sorseggiare per tutto il giorno per scaldarsi di continuo.

 

Bagno caldo completo, ma molto utile e più veloce è il pediluvio, basta un catino e dell'acqua calda, immergete i piedi per 5/10 minuti o finchè non avvertite che l'acqua non scaldà più - tutto il corpo vi ringrazierà! E per un effetto benessere aggiuntivo, aggiungete all'acqua un po' di sale marino integrale e qualche goccia d'olio essenziale come arancio o lavanda - effetto caldo e relax 2 in 1!

 

Un altro rimedio effettivo contro il freddo sono le radici e spezie. Scritte così dicono poco, ma basta provare per credere. Alcune spezie come il peperoncino, il pepe, lo zenzero, aggiunte ai piatti hanno potere riscaldante. Lo stesso vale per le radici, si possono cuocere e preparare degli ottimi infusi, brodi caldi e zuppe. Un vero e proprio piatto anti freddo e allo stesso tempo ricco di gusto è la zuppa riscaldante di Earth, da provare anche e soprattutto quando si è debilitati e si avverte la sensazione di avere lo stomaco sottosopra.

 

Come scaldarsi in profondità, fino alle ossa? Sauna e bagno turco - se avete un centro benessere vicino, approfittate per qualche trattamento riscaldante, vi aiuterete a prevenire o superare più velocemente le raffreddure di stagione.

 

Massaggi. Munirsi di una spazzola da massaggio per il corpo ed eseguire a secco dei movimenti delicati e circolari dal centro del corpo alla periferia servirà per riattivare e migliorare la circolazione soprattutto dei piccoli vasi. Ottimale per chi soffre di mani e piedi freddi, utile anche per chi convive con la sindrome di Raynaud.

Chi ne ha la possibilità può anche farsi un trattamento ayurvedico anti-vata, con l'utilizzo di olii scaldati, impacchi di erbe caldi e manualità riscaldanti mirate ad apportare calore e a ridistribuirlo uniformemente in tutto il corpo, zone periferiche comprese. Un vero toccasana quando fa freddo!

 

Per combattere il freddo sono veramente favorevoli anche le docce di contrasto, alternando di continuo getti di acqua calda e fredda, il che attiva la reazione e l'elasticità dei vasi sanguigni, aiuta a migliorare la circolazione soprattutto nei soggetti che soffrono di freddo alle zone periferiche del corpo, come mani e piedi.

 

Vestirsi bene, può sembrare banale ma talvolta se ne sottovaluta l'importanza. Per non perdere il calore corporeo è fondamentale, ancora prima di uscire, vestirsi bene, utilizzare non solo il berretto ma sovrapporre anche un cappuccio per tenere bene al caldo tutta la testa e il collo, e ancora la sciarpa per non avvertire infiltrazioni d'aria fredda su collo e orecchie, inoltre, respirare l'aria filtrandola attraverso la sciarpa stessa in modo che non arrivi da fuori direttamente ghiacciata nei bronchi. Ultimo ma non meno importante, doppi calzini e scarpe giuste, non troppo strette ma nemmeno troppo larghe. E non scordare mai le mani, è proprio qui che abbiamo il maggior numero di recettori che rilevano quanto siamo esposti al caldo o al freddo, pertanto, guanti sempre, fin prima di mettere naso fuori casa!


C'è una cosa da non fare: non bere aqua e liquidi freddi, o eventualmente nemmeno liquidi a temperatura ambiente, ma sempre, almeno un po' riscaldati. Inoltre mangiare frutta consapevolmente, fateci caso come vi sentite già 5 minuti dopo averla mangiata (se avete più freddo)! La frutta in generale ha un effetto rinfrescante, raffreddante, ideale magari per i giorni più caldi, ma nel freddo invernale bisogna forse anche far caso alla quantità mangiata. Si può anche assumere un rapporto un po' più alto di grassi e aumentare la quantità di calorie per tenerci più caldi nei giorni freddi rispetto ad altri giorni. 

 

1 Commenti

Alba Marina Curatola:
08/02/2016, 03:42:38
Replica

Buongiorno sarei interessata all'acquista dell'acqua con sistema osmosi inversa vorrei poter parlare con qualcuno e poi sapere per l'installazione chi potrebbe effettuarla in quanto io non mi intendo di fare queste cose...Resto in attesa di un Vs gentile rispostaCordiali saluti e grazieAlba Marina Curatola

Fai un commento: