Categorie Blog

Infusi invernali per rafforzare le difese immunitarie

Autore mabi 04/01/2023 0 Commenti Articoli,

Quando arriva l'inverno spesso sopraggiungono anche i primi malanni. Soprattutto per chi ha un sistema immunitario debole, l'inverno può essere davvero pericoloso. In questo articolo parleremo dei migliori infusi invernali da preparare in casa per rafforzare il proprio sistema immunitario. Non solo saranno utili per difendersi dai malanni tipici della stagione fredda, ma anche per prevenire infezioni e altri problemi di salute più seri.

Infusi e tisane utili contro il freddo

Bere infusi e tisane calde è sempre un'ottima idea durante la stagione invernale: sono infatti ricchi di vitamine, minerali, antiossidanti e sostanze nutritive importanti per il nostro benessere. Tuttavia, alcune erbe sono particolarmente indicate come rimedi naturali utili contro il freddo. 

Diversi studi condotti dagli scienziati hanno infatti dimostrato che le tisane di erbe come la salvia [1], l'Echinacea [2], la camomilla [3] e il timo [4] sono particolarmente efficaci contro i malanni invernali. Queste erbe infatti aiutano il sistema immunitario ad essere più forte contro batteri e virus pericolosi. 

Per preparare infusi e tisane utili contro il freddo è importante seguire i consigli dell'erborista, del farmacista o del medico di fiducia: la tipologia e la qualità delle materie prime infatti fa la differenza. 

Essendo che, molte delle piante utilizzate, sono anche di uso comune, si può scegliere di preparare infusi in casa con delle erbe raccolte spontaneamente ed essiccate in modo corretto. In questo modo sarà possibile gustare infusi caldi ricchi di vitamine e sostanze nutritive, ma anche prevenire infezioni e malanni aiutanto il sistema immunitario a mantenersi forte ed efficiente durante l'inverno.

 

Erbe e piante utili per l'inverno

Esistono erbe e piante che possono essere utilizzate per preparare infusi invernali dai numerosi benefici. Tra le piante più utilizzate troviamo:

  • La menta: che ha un'azione rinfrescante e decongestionante ed è utile in caso di mal di gola o tosse persistente [5] [6];
  • Il rosmarino: che ha un effetto antinfiammatorio [7] [8], analgesico [9] e, se utilizzato preventivamente, aiuta a ridurre i sintomi della sinusite [10];
  • L'Echinacea: ricca di sostanze nutritive come vitamine, minerali e flavonoidi che aiutano a rafforzare il sistema immunitario; 
  • La liquirizia: che ha un'azione antinfiammatoria [11] e aiuta ad alleviare i sintomi del raffreddore [12]; 
  • L’artiglio del gatto: ricco di sostanze nutritive che aiutano ad alleviare le infiammazioni [13];
  • Il timo: che ha proprietà antisettiche, antinfiammatorie e balsamiche ed è utile per prevenire le infezioni [14]; 
  • La camomilla: ricca di sostanze nutritive che aiutano ad alleviare i sintomi del raffreddore e delle infezioni virali; 
  • Lo zenzero: che è un potente antibatterico [15] e antinfiammatorio naturale [16], [17];
  • La salvia: ricca di sostanze antiossidanti che aiutano ad alleviare il mal di gola e altri sintomi del raffreddore [18].
  • Il Pau d’arco: ricco di flavonoidi, tannini e saponine che aiutano a combattere infezioni e rafforzare le difese immunitarie [19].

Queste erbe possono essere messe in infusione assieme a del succo di limone, che può aiutare a contrastare la congestione delle vie respiratorie, e la curcuma, che offrirà un effetto antinfiammatorio naturale. 

I funghi della medicina tradizionale cinese utili d'inverno

Secondo la medicina tradizionale cinese, in inverno possono essere usati anche alcuni funghi medicinali per rafforzare il sistema immunitario in polvere, capsule e tintura. Questi funghi, oggi, è possibile trovarli anche sotto forma di infusi in gustose miscele pronte all'uso.
I più comunemente utilizzati sono:

  1. Il Cordyceps Sinensis: che ha proprietà antiossidanti [20], anti-infiammatorie [21] ed è utile in caso di mal di gola, tosse persistente o problemi respiratori [22]; 
  2. L'Agaricus Blazei Murill: ricco in proteine, fibre, vitamine del gruppo B, minerali e polisaccaridi con proprietà antinfiammatorie [23] e antiossidanti [24], [25]; 
  3. Il Ganoderma Lucidum: ricco in proteine, fibre, vitamine del gruppo B, minerali e polisaccaridi con proprietà antinfiammatorie [26], antivirali [27], [28] ed immunomodulanti [29]; 
  4. Il Chaga: ricco di polissacaridi, antiossidanti, vitamine e minerali con proprietà antinfiammatorie [30] ed immunomodulanti [31].

Tutti questi funghi possono essere messi in infusione in acqua calda o in tisane per un effetto benefico sulla salute invernale. 

Tisana alla canapa: ottimo rimedio invernale

Una tisana alla canapa è un ottimo rimedio per combattere il freddo e rafforzare le difese immunitarie. La tisana alla canapa, infatti, contiene sostanze nutritive come vitamine A ed E, acidi grassi essenziali Omega 3 e 6 e flavonoidi che hanno proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e immunomodulanti [32], [33]. 

Bevuta durante le giornate fredde, può aiutare il nostro organismo ad affrontare al meglio le basse temperature. Per prepararla, basta mettere in infusione 1-2 cucchiaini di semi di canapa macinati in un bicchiere d'acqua calda per 10 minuti. Una volta filtrata, la tisana può essere dolcificata a piacere.

 

Il modo corretto di preparare un infuso a casa

Per preparare un ottimo infuso a casa e rafforzare le difese immunitarie, è importante sapere come preparare tutto nel modo giusto. Si consiglia di mescolare diverse erbe in piccole quantità, in modo da sfruttare al meglio i loro benefici. Una volta mescolate le erbe si può versarvi sopra un bicchiere d'acqua calda e lasciar riposare per 10 minuti prima di filtrare ed eventualmente aggiungere del miele o altri ingredienti naturali come la cannella. 

Essiccazione naturale o essiccatore?

Quando si raccolgono le piante da essiccare è molto importante scegliere il giusto metodo di essiccazione. Infatti, se le piante venissero essiccate troppo in fretta o a temperature troppo alte, potrebbero perdere gran parte delle loro proprietà terapeutiche.

Per questo motivo bisogna sceglierne uno con cautela. 

L'essiccazione naturale è il metodo utilizzato da sempre dove basse temperature agiscono lentamente per permettere di conservare intatte le proprietà delle erbe. Ciononostante, essiccare le erbe con un apposito essiccatore può essere più rapido ed efficiente, inoltre permette di raggiungere temperature più alte che possono aiutare ad uccidere i batteri e i funghi presenti sulle piante essiccate.

In conclusione, la scelta tra essiccazione naturale o con essiccatore dipende dalle proprie esigenze: l'essiccazione naturale è consigliata se si ha a disposizione un tempo abbondante, un luogo adatto e del materiale ben conservato, mentre l'essiccatore può risultare più pratico se si vuole ottenere un prodotto più sicuro e pronto in tempi più brevi. 

In ogni caso, sia l'essiccazione naturale che quella con essiccatore devono avvenire sempre a basse temperature per preservare al meglio le proprietà nutritive delle erbe. Scelto il metodo più consono si può procedere alla preparazione di deliziosi infusi e tisane per rafforzare il sistema immunitario durante la stagione fredda!  

 

 

Riferimenti bibliografici

[1] Hamidpour M, Hamidpour R, Hamidpour S, Shahlari M. Chemistry, Pharmacology, and Medicinal Property of Sage (Salvia) to Prevent and Cure Illnesses such as Obesity, Diabetes, Depression, Dementia, Lupus, Autism, Heart Disease, and Cancer. J Tradit Complement Med. 2014 Apr.
[2] Shah SA, Sander S, White CM, Rinaldi M, Coleman CI., “Evaluation of echinacea for the prevention and treatment of the common cold: a meta-analysis”, Lancet Infect Dis. 2007 Jul.
[3] Srivastava JK, Shankar E, Gupta S. “Chamomile: A herbal medicine of the past with bright future.”, Mol Med Rep. 2010 Nov 1.
[4] Kemmerich B, Eberhardt R, Stammer H. “Efficacy and tolerability of a fluid extract combination of thyme herb and ivy leaves and matched placebo in adults suffering from acute bronchitis with productive cough. A prospective, double-blind, placebo-controlled clinical trial”. Arzneimittelforschung. 2006.
[5] McKay DL, Blumberg JB. A review of the bioactivity and potential health benefits of peppermint tea (Mentha piperita L.) Phytotherapy Research. 2006.
[6] Laude EA, Morice AH, Grattan TJ. The antitussive effects of menthol, camphor and cineole in conscious guinea-pigs. Pulmonary Pharmacology. 1994.
[7] Lu XQ, Tang FD, Wang Y, Zhao T, Bian RL. Effect of Eucalyptus globulus oil on lipopolysaccharide-induced chronic bronchitis and mucin hypersecretion in rats. Zhongguo Zhong yao za zhi. 2004;
[8] Kaspar P, Repges R, Dethlefsen U, Petro W. Comparison of secretolytics. Change of ciliary frequency and lung function after therapy with Cineol and Ambroxol. Atemwegs—und Lungenkrankheiten. 1994.
[9] Silva J, Abebe W, Sousa SM, Duarte VG, Machado MIL, Matos FJA. Analgesic and anti-inflammatory effects of essential oils of Eucalyptus. Journal of Ethnopharmacology. 2003.
[10] Kehrl W, Sonnemann U, Dethlefsen U. Therapy for acute nonpurulent rhinosinusitis with cineole: results of a double-blind, randomized, placebo-controlled trial. Laryngoscope. 2004.
[11] Yang R, Yuan BC, Ma YS, Zhou S, Liu Y. The anti-inflammatory activity of licorice, a widely used Chinese herb. Pharm Biol. 2017 Dec.
[12] Ayeka PA, Bian Y, Githaiga PM, Zhao Y. The immunomodulatory activities of licorice polysaccharides (Glycyrrhiza uralensis Fisch.) in CT 26 tumor-bearing mice. BMC Complement Altern Med. 2017 Dec 15.
[13] Sandoval-Chacón M, Thompson JH, Zhang XJ, Liu X, Mannick EE, Sadowska-Krowicka H, Charbonnet RM, Clark DA, Miller MJ. Antiinflammatory actions of cat's claw: the role of NF-kappaB. Aliment Pharmacol Ther. 1998 Dec.
[14] Nieto G. A Review on Applications and Uses of Thymus in the Food Industry. Plants (Basel). 2020 Jul 30.
[15] Ahmed N, Karobari MI, Yousaf A, Mohamed RN, Arshad S, Basheer SN, Peeran SW, Noorani TY, Assiry AA, Alharbi AS, Yean CY. The Antimicrobial Efficacy Against Selective Oral Microbes, Antioxidant Activity and Preliminary Phytochemical Screening of Zingiber officinale. Infect Drug Resist. 2022.
[16] Mashhadi NS, Ghiasvand R, Askari G, Hariri M, Darvishi L, Mofid MR. Anti-oxidative and anti-inflammatory effects of ginger in health and physical activity: review of current evidence. Int J Prev Med. 2013 Apr.
[17] Rahmani AH, Shabrmi FM, Aly SM. Active ingredients of ginger as potential candidates in the prevention and treatment of diseases via modulation of biological activities. Int J Physiol Pathophysiol Pharmacol. 2014 Jul 12.
[18] Hamidpour M, Hamidpour R, Hamidpour S, Shahlari M. Chemistry, Pharmacology, and Medicinal Property of Sage (Salvia) to Prevent and Cure Illnesses such as Obesity, Diabetes, Depression, Dementia, Lupus, Autism, Heart Disease, and Cancer. J Tradit Complement Med. 2014 Apr.
[19] Zhang J, Hunto ST, Yang Y, Lee J, Cho JY. Tabebuia impetiginosa: A Comprehensive Review on Traditional Uses, Phytochemistry, and Immunopharmacological Properties. Molecules. 2020 Sep 18.
[20] Junqiao Wang, Lijiao Kan, Shaoping Nie, Haihong Chen, Steve W. Cui, Aled O. Phillips, Glyn O. Phillips, Yajing Li, Mingyong Xie, “A comparison of chemical composition, bioactive components and antioxidant activity of natural and cultured Cordyceps sinensis”, LWT - Food Science and Technology, Volume 63, Issue 1, 2015.
[21] Chen J, Chan WM, Leung HY, Leong PK, Yan CTM, Ko KM. Anti-Inflammatory Effects of a Cordyceps sinensis Mycelium Culture Extract (Cs-4) on Rodent Models of Allergic Rhinitis and Asthma. Molecules. 2020 Sep 4.
[22] Ningqun Wang, Jie Li, Xiaobo Huang, Wenqiang Chen, Yujing Chen, “Herbal Medicine Cordyceps sinensis Improves Health-Related Quality of Life in Moderate-to-Severe Asthma”, Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine, Jul 2016.
[23] Hetland G, Tangen JM, Mahmood F, Mirlashari MR, Nissen-Meyer LSH, Nentwich I, Therkelsen SP, Tjønnfjord GE, Johnson E., “Antitumor, Anti-Inflammatory and Antiallergic Effects of Agaricus blazei Mushroom Extract and the Related Medicinal Basidiomycetes Mushrooms, Hericium erinaceus and Grifolafrondosa: A Review of Preclinical and Clinical Studies”, Nutrients. 2020 May 8.
[24] Hakime-Silva RA, Vellosa JC, Khalil NM, Khalil OA, Brunetti IL, Oliveira OM. Chemical, enzymatic and cellular antioxidant activity studies of Agaricus blazei Murrill. An Acad Bras Cienc. 2013 Sep.
[25] Wu S, Li F, Jia S, Ren H, Gong G, Wang Y, Lv Z, Liu Y. Drying effects on the antioxidant properties of polysaccharides obtained from Agaricus blazei Murrill. Carbohydr Polym. 2014 Mar 15.
[26] Cai Z, Wong CK, Dong J, Jiao D, Chu M, Leung PC, Lau CBS, Lau CP, Tam LS, Lam CWK. Anti-inflammatory activities of Ganoderma lucidum (Lingzhi) and San-Miao-San supplements in MRL/lpr mice for the treatment of systemic lupus erythematosus. Chin Med. 2016 Apr 29.
[27] Ahmad MF, Ahmad FA, Khan MI, Alsayegh AA, Wahab S, Alam MI, Ahmed F., “Ganoderma lucidum: A potential source to surmount viral infections through β-glucans immunomodulatory and triterpenoids antiviral properties”, Int J Biol Macromol. 2021 Sep 30.

[28] Zhang W, Tao J, Yang X, Yang Z, Zhang L, Liu H, Wu K, Wu J. Antiviral effects of two Ganoderma lucidum triterpenoids against enterovirus 71 infection. Biochem Biophys Res Commun. 2014 Jul 4.
[29] Herbal Medicine: Biomolecular and Clinical Aspects. 2nd edition.
[30] Mishra SK, Kang JH, Kim DK, Oh SH, Kim MK. “Orally administered aqueous extract of Inonotus obliquus ameliorates acute inflammation in dextran sulfate sodium (DSS)-induced colitis in mice”, J Ethnopharmacol. 2012 Sep 28.
[31] Kim YR. Immunomodulatory Activity of the Water Extract from Medicinal Mushroom Inonotus obliquus. Mycobiology. 2005 Sep.
[32] Atalay S, Jarocka-Karpowicz I, Skrzydlewska E. Antioxidative and Anti-Inflammatory Properties of Cannabidiol. Antioxidants (Basel). 2019 Dec 25.
[33] Nichols JM, Kaplan BLF. Immune Responses Regulated by Cannabidiol. Cannabis Cannabinoid Res. 2020 Feb 27.

 

DISCLAIMER

Le informazioni qui riportate sono di carattere informativo e non sono intese come consigli medici o sostituti di un parere di un medico o professionista competente. Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata. 
In particolari condizioni come per esempio la giovane età, la gravidanza, l’allattamento o determinati disturbi o patologie, si consiglia di consultare un medico competente per stabilire al meglio le proprie esigenze alimentari e uso di integratori.

Fai un commento: