Categorie / funzione

Estrattori

Estrattori di succo: perchè fanno la differenza

L'estrattore è un elettrodomestico che estrae il succo dalla frutta e dalla verdura in modo delicato, a bassa temperatura, per ottenere estratti vivi e nutrienti.

Leggi di più...

Come funziona l'estrattore

L'estrattore è un elettrodomestico prezioso con caratteristiche innovative e peculiari:

  • lavora a bassa velocità di giri: l’estrattore spreme molto lentamente per estrarre il succo senza danneggiare i micronutrienti presenti nella frutta e nella verdura (la sua velocità è di circa 40 giri al minuto)
  • lavora “a freddo”: estrattori con una tecnologia a basso numero di giri  permettono una minore velocità e quindi agiscono sulla temperatura del succo in uscita. Minore velocità = bassa temperatura
  • l'estrattore elimina la polpa e la buccia, producendo un succo completamente liscio, senza residui solidi, omogeneo che non produce schiuma.

La coclea è l'elemento distintivo e più importante di un estrattore di succo. Ne determina infatti, la qualità ed è il singolo elemento che differenzia un estrattore da una centrifuga o frullatore. Si tratta di una particolare vite senza fine che letteralmente schiaccia la frutta e la verdura che la attraversano durante il processo di estrazione. Il meccanismo con cui agisce la coclea è del tutto simile al funzionamento di un frantoio a pietra per la spremitura delle olive. La coclea quindi, non è dotata di lame che sminuzzano e tagliano, ma sfrutta, invece, la pressione. Per questo motivo riesce a “schiacciare” ed estrarre succo dai cibi più duri, difficili e fibrosi, senza aver bisogno di eliminare la buccia o i semi.

I materiali di cui è composto un estrattore ne determinano la qualità, oltre alla coclea e al funzionamento che garantisca basse temperature, tutti i materiali a contatto con il succo dovrebbero essere senza BPA, (bisfenolo A) e BPS, (bisfenolo S) certificati come adatti per uso alimentare e non contenere PVC e flatati.

Estratti di frutta e verdura

Un estratto è il succo liquido della pianta privato di tutte le fibre vegetali. Ciò significa che il corpo non deve fare alcun lavoro digestivo per estrarre i nutrienti dal succo, perchè questi sono assorbiti direttamente nel torrente sanguigno. Si può spremere qualsiasi pianta che abbia succo da estrarre. Frutta, verdura e foglie verdi sono gli ingredienti più comuni negli estratti.

L’estrattore a freddo spreme il succo da frutta e verdura pressandole a bassi giri, con minore potenza e senza alterazioni termiche. In questo modo gran parte delle proprietà nutritive degli alimenti sono mantenute. Gli estratti sono diventati un'alternativa conveniente per sopperire al fabbisogno quotidiano di nutrienti essenziali quali vitamine, sali minerali ed enzimi, derivanti da frutta e verdura. 

Gli estratti sono spesso chiamati succhi “vivi” perchè conservano inalterato un alto contenuto di enzimi e vitamine. Molte vitamine sono classificate come termolabili, ovvero subiscono dei cambiamenti a livello nutritivo, in negativo, se sottoposti ad alte temperature (superiori ai 40/50 gradi). In questo gruppo di vitamine rientrano la vitamina C, buona parte delle vitamine del gruppo B, vitamina A e E.

Il processo di estrazione del succo attraverso un estrattore ne preserva il contenuto vitaminico. La stessa cosa avviene per il prezioso contenuto di enzimi presenti nel mondo vegetale. Infatti, per ottenere il massimo beneficio dal consumo di succhi, il processo deve avvenire estraendo il massimo dei nutrienti senza che l’elevata temperatura distrugga enzimi vitali.

Gli enzimi sono proteine biologicamente attive che aiutano ad accelerare le reazioni biochimiche che avvengono all'interno del nostro organismo. Ovvero gli innumerevoli processi biochimici necessari al corretto funzionamento dell'organismo, nella fattispecie: digestione, trasformazione e assimilazione degli alimenti. Gli enzimi presenti negli estratti sono resi maggiormente efficaci e biodisponibili, quando la spremitura non provoca ossidazione o riscaldamento e quando sono separati dalla fibra.

Suggerimenti per ottenere il giusto contenuto ed equilibrio di zuccheri e fibre

  • La maggior parte dello zucchero nella frutta, è costituito da fruttosio, che può essere processato solo dal fegato. Una piccola quantità di fruttosio, in una mela per esempio, non fa male se consumata insieme alla fibra, cioè con la buccia e intera. La fibra protegge dagli effetti del fruttosio rallentandone l'assorbimento e aumentando il senso di sazietà. Il succo di frutta, invece, viene assorbito immediatamente, come tutte le bevande zuccherate, poiché la fibra è stata rimossa. Il consumo di fruttosio in forma liquida impedisce al fegato di svolgere correttamente il proprio lavoro. Per questo motivo è importante consumare estratti che non siano solo a base di frutta ma che contengano sempre e in larga parte verdura.
  • La fibra è una parte essenziale della dieta quotidiana. È una varietà di carboidrati che a differenza di zuccheri e amidi non può essere digerita dal corpo, non fornisce energia ne calorie alimentari. La fibra è essenziale per la corretta digestione dei cibi e non deve mancare in una dieta sana ed equilibrata. Per questo motivo, è sempre necessario considerare che il consumo di estratti freschi deve essere bilanciato dal giusto apporto di frutta e verdura interi. Gli alimenti ricchi di fibre impiegano più tempo per essere digeriti e quindi comportano un aumento della sensazione di pienezza e sazietà. Inoltre, l'assorbimento più graduale rallenta l'ingresso del glucosio nel flusso sanguigno, prevenendo picchi glicemici. 
  • Le verdure verdi dovrebbero essere le protagoniste indiscusse di ogni spremitura. I succhi verdi sono ricchi di nutrienti eccezionali. Contengono clorofilla, che ossigena, depura e migliora la circolazione del sangue nel corpo. Queste verdure inoltre, non fanno aumentare i livelli di zucchero nel sangue come frutta e verdura dolce (carote e barbabietole).

Come e quando consumare un estratto

  • Per  ottenere il massimo dei benefici dal succo fresco consumarlo a stomaco vuoto, idealmente il momento migliore è al mattino, una mezz'ora prima della vera e propria colazione. Il corpo sarà in grado di assorbire più velocemente tutte le sostanze nutritive. 
  • Bere il succo appena preparato, per evitare che luce e aria distruggano le vitamine, gli enzimi e gli antiossidanti. Il processo di ossidazione inizia già dopo 15 minuti dalla spremitura.
  • Bere il succo con calma, lasciando che gli enzimi digestivi inizino a lavorare già dalla bocca. Questo è possibile se lo si sorseggia lentamente.
Mostra:
Ordina per:
FILTRO CHIUSO - PER VIVO SMARTH E TOUCH - CLASSE ITALY Il filtro chiuso per l'estr..
14,90€ escl. IVA: 12,21€
FILTRO A FORI LARGHI - PER VIVO BIG MOUTH - CLASSE ITALY Il filtro a fori larghi per l'..
15,90€ escl. IVA: 13,03€
FILTRO A FORI LARGHI - PER VIVO SMART E TOUCH - CLASSE ITALY Il filtro a fori larghi pe..
14,90€ escl. IVA: 12,21€
ESTRATTORE DI SUCCO VIVO SMART - ARANCIO - CLASSE ITALY - 43 GIRI/MIN VIVO Smart è..
229,00€ escl. IVA: 187,70€
Basato su 1 recensioni.
ESTRATTORE DI SUCCO VIVO SMART - BIANCO LUCIDO - CLASSE ITALY - 43 GIRI/MIN VIVO Smart ..
229,00€ escl. IVA: 187,70€
ESTRATTORE DI SUCCO VIVO SMART - VERDE - CLASSE ITALY - 43 GIRI/MIN VIVO Smart è l’estr..
229,00€ escl. IVA: 187,70€
Basato su 1 recensioni.
KIT PER CONSERVAZIONE SUCCHI ED ALTRE BEVANDE SOTTOVUOTO - CLASSE ITALY Il kit per la c..
29,80€ escl. IVA: 24,43€
Basato su 1 recensioni.
Spiacente, il prodotto non è disponibile al momento. Per favore inserisci la tua email per ricevere una notifica non appena il prodotto ritornerà in scorta.

Nome:
Email: