Categorie

Solo Prodotti della più alta Qualità della Terra

Consegna Gratuita

per spese da €69

Spedizione in Giornata

per ordini fino le ore 14:00

Accumula Punti VM

e risparmia al prossimo ordine

100% Shopping Sicuro

Certificato e garantito

Prezzi Equi

e rispetto per tutta la filiera

Paga Come Vuoi

Paypal, CC, Contrassegno

Oltre 50.000 Ordini

consegnati a clienti soddisfatti

Veganzyme - Enzimi digestivi - 120 caps

Veganzyme - Enzimi digestivi - 120 caps
Marca: Global Healing Center
Codice Prodotto: ghc010
  • Supporto enzimatico a spettro completo.
  • Promuove la digestione e l'assorbimento dei nutrienti.
  • Aiuta il corpo ad eliminare le tossine.
  • Difende dai sottoprodotti nocivi del metabolismo.
  • 100% naturale, puro, vegano e senza glutine e OGM
53,75€ Prezzo IVA esclusa: 48,86€
Ricevi 49 Punti Vegamega (50 punti = 1 €)
Qtà: Acquista
1 Recensioni  1 Recensioni  •  

VEGANZYME - ENZIMI DIGESTIVI E SISTEMICI - 120 capsule

 

VeganZyme è una miscela avanzata a spettro completo dei più potenti enzimi digestivi e sistemici che supportano la digestione, potenziano il sistema immunitario e incoraggiano l'equilibrio funzionale di tutto il corpo.

VeganZyme è un avanzato integratore enzimatico, completo e sistemico. Contiene un ampio spettro di enzimi di origine vegetale. Completamente privo di tossine, la sua formula aiuta l'organismo a digerire i grassi, gli zuccheri, le proteine, i carboidrati, il glutine, la frutta e la verdura, i cereali, i legumi, la crusca, le noci ed i semi, la soia, i latticini e altri alimenti.
Inoltre VeganZyme fornisce anche enzimi sistemici per aiutare il tuo corpo ad espellere muco e tossine.

 

PRINCIPALI BENEFICI E VANTAGGI DI VEGANZYME

  • Promuove la digestione: gli enzimi sono necessari per la digestione e l'assorbimento dei nutrienti e, sfortunatamente, il corpo ne produce meno con l'avanzare dell'età. VeganZyme colma questa lacuna migliorando la digestione e aumentando il valore nutrizionale del cibo ingerito. Può anche aiutare a ridurre il gonfiore, il gas o l'indigestione dovuta alle intolleranze alimentari.
  • Supporta tutto il corpo: gli enzimi sistemici agiscono sul corpo come l'olio per il motore dell'auto (la lubrificazione mantiene la macchina senza intoppi). Gli enzimi agiscono come potenziatori dei processi naturali del corpo promuovendone l'equilibrio funzionale.
  • Formula completa e vegana: VeganZyme è una miscela di enzimi digestivi e sistemici completa e interamente vegana.
  • L'efficacia dell'azione degli enzimi digestivi è stata riconosciuta dall'International Journal of Oncology, Lancet, Digestive Diseases and Sciences, Digestion, International Journal of Immunotherapy, American Journal of Digestive Disease and Nutrition e molte altre riviste scientifiche prestigiose.
  • Supporto enzimatico a spettro completo.
  • Promuove la digestione e l'assorbimento dei nutrienti.
  • Aiuta il corpo ad eliminare le tossine.
  • Agisce sull'acido fitico di piante, cereali e semi per aumentarne la disponibilità di nutrienti.
  • Supporta la normale pressione sanguigna.
  • Aiuta la cura e l'eliminazione della candida.
  • Difende dai sottoprodotti nocivi del metabolismo.

 

AZIONE DEI COMPONENTI PRINCIPALI DI VEGANZYME - FORMULA BREVETTATA

La proteasi [1] rompe le proteine e il glutine ed è derivata da Aspergillus oryzae, Aspergillus niger e Bacillus subtilis. Una miscela di proteasi derivata dalla fermentazione di tre organismi microbici. È una miscela di proteasi acide, neutre e alcaline che svolgono attività nell'intero intervallo di pH del sistema gastrointestinale (attivo da pH 2,5 a 9,0). Gli inibitori della dipeptidil-peptidasi IV (DPPIV) sono una miscela di diverse proteasi (enzimi che abbattono le proteine) che imitano gli enzimi DPPIV naturali del corpo. Nella digestione le proteasi idrolizzano (scompongono) le proteine in polipeptidi più piccoli e amminoacidi liberi. Questa azione aumenta la digeribilità delle proteine, indipendentemente dalla loro origine. La maggior parte delle persone è sensibile al glutine del grano, dell'orzo e della segale. La reazione può essere dovuta a un lieve disagio addominale fino a reazioni molto gravi negli individui afflitti da malattia celiaca. Questa miscela è ideale per idrolizzare il glutine "nascosto" che si trova negli alimenti altamente trasformati. Questa miscela di proteasi dimostra sia l'attività di exopeptidasi che l'attività dell'endopeptidasi con un'elevata specificità del substrato. Gli enzimi esopeptidasi idrolizzano le molecole proteiche alla fine delle catene peptidiche liberando aminoacidi, mentre l'endopeptidasi idrolizza le molecole proteiche in un peptide interno liberando peptidi liberatori di varie lunghezze. Tutte le proteasi agiscono sulla riduzione del gonfiore addominale se assunte correttamente.
L'amilasi rompe l'amido e deriva, come la proteasi, dall'Aspergillus oryzae. E' un enzima alfa-amilasi prodotto dalla fermentazione dell'organismo fungino Aspergillus oryzae. L'alfa amilasi è un'endoamilasi che idrolizza (scompone) l'amido e il glicogeno in destrina, glucosio e maltosio. Riso e patate contengono i più alti livelli di amido.
La glucoamilasi rompe l'amido e deriva dall'Aspergillus niger. L'enzima glucoamilasi (chiamato anche amiloglucosidasi) è prodotto dalla fermentazione dell'organismo fungino Aspergillus niger. La glucoamilasi è una esoamilasi che idrolizza (scompone) l'amido, producendo subunità glicemiche maltose e libere dall'amido. Insieme ad altre amilasi, la glucoamilasi migliora ulteriormente la digestione e il valore nutrizionale degli amidi alimentari.
La lattasi abbatte il lattosio (zucchero del latte) ed è derivato dall'Aspergillus oryzae. I nutrizionisti stimano che il 10 - 20% della popolazione degli Stati Uniti sia intollerante al lattosio. Alcune etnie hanno livelli molto più elevati di intolleranza al lattosio. La lattasi è progettata per idrolizzare (abbattere) lo zucchero del latte, chiamato lattosio, nelle sue componenti: glucosio e galattosio. La lattasi deriva dalla fermentazione dell' Aspergillus oryzae. La maggior parte delle persone asiatiche, africane e native americane sono intolleranti al lattosio. Il cinquanta percento degli ispanici e circa il 20 percento dei caucasici non produce lattasi in età adulta.
La cellulasi trasforma la cellulosa (frutta e verdura) ed è derivata dal Trichoderma reesei e dal Bacillus licheniformis. Ogni cellula vegetale è circondata da un complesso non vivente, chiamato parete cellulare. Un componente importante delle pareti cellulari è un carboidrato complesso, la cellulosa. Gli esseri umani non producono enzimi necessari per digerire la cellulosa. Gli enzimi della cellulasi aiutano nella digestione totale degli alimenti a base vegetale e aumentano il valore nutrizionale di questi alimenti.
Il maltase agisce sul maltosio (cereali, legumi e orzo) ed è derivato da Aspergillus oryzae. La maltasi è un enzima eso-carboidrasi che agisce solo sull'estremità non riducente dell'amido, producendo il maltosio disaccaride. Combinato con gli altri enzimi carboidrasi, migliora la digestione complessiva di amido e altri carboidrati. È prodotto dalla fermentazione di Aspergillus oryzae o dal malto d'orzo.
L'emicellulasi scompone l'emicellulosa (frutta, verdura, cereali e cereali) ed è derivata dal Trichoderma reesei. L'emicellulosa è un altro componente importante della parete cellulare delle piante. Ancora una volta, l'inclusione di emicellulasi aiuta nella digestione e aumenta il valore nutrizionale degli alimenti a base vegetale. L'emicellulasi è prodotta dalla fermentazione dell'organismo fungino Trichoderma reesei.
La xilanasi scompone lo xilosio (cibi ricchi di fibre, cereali e cereali) ed è derivato dal Trichoderma reesei. La xilanasi è un tipo speciale di emicellulasi. È particolarmente efficace nel digerire cibi ricchi di fibre, che hanno un contenuto molto elevato di xilani, un polisaccaride complesso costituito da una catena di zuccheri a 5 atomi di carbonio chiamati xilosio. La xilanasi è prodotta dalla fermentazione dell'organismo fungino Trichoderma reesei.
La beta glucanasi scompone i beta glucani (cibi ricchi di fibre, cereali e cereali) ed è derivata dal Trichoderma reesei. Grano, orzo e segale contengono beta glucani, una sorta di carboidrati. I beta glucani possono diventare viscosi nel tratto intestinale, rallentando la peristalsi intestinale. L'enzima beta glucanasi idrolizza questi glucani, riducendone la viscosità e bilanciando la peristalsi naturale. La beta glucanasi è prodotta dalla fermentazione dell'organismo fungino Trichoderma reesei. I Beta Glucani si trovano più comunemente nei cereali, nel grano, nell'orzo, nella segale e nei lieviti di panetteria.
La serrapeptase scompone la fibrina e le mucose e deriva da Serratia marcescens. Serrapeptase è un potente enzima proteolitico con attività fibrinolitica. È un enzima proteasico di origine batterica prodotto dalla fermentazione di Serratia marcescens. Serrapeptase è usato principalmente come un enzima sistemico. Supporta una sana funzione articolare, aiuta a mantenere una normale risposta al gonfiore e dimostra una potente attività fibrinolitica, che è importante per il supporto cardiovascolare. Altre funzioni includono una riduzione del tessuto cicatriziale e una riduzione della viscosità della mucosa nei polmoni e nei passaggi nasali.
La nattokinase [2] scompone la fibrina e le mucose e deriva dal Bacillus natto o dal Bacillus subtilis natto. L'organismo che produce nattokinase è stato originariamente scoperto in un alimento fermentato a base di soia, di origine giapponese, chiamato natto. La nattokinase è un potente enzima proteolitico con attività fibrinolitica derivata dal batterio Bacillus subtilis natto.
La bromelina rompe le proteine ed è derivata dall'Ananas comosus. La bromelina è estratto dal gambo o dal succo di ananas, Ananas comosus. La bromelina aiuta a digerire le proteine e può anche essere usata per la sua azione sul gonfiore quando usata sistemicamente.
La papaina [3] rompe le proteine ed è derivata da un estratto di papaya acerba. La papaina agisce sia sull'attività di esoproteasi che quella di endoproteasi con un ampio intervallo di pH. Aiuta a digerire le proteine e può anche essere usata per ridurre il gonfiore addominale se usata sistemicamente.
La galattosidasi alfa scompone i carboidrati complessi ed è derivata da Aspergillus niger. L'alfa Galattosidasi aiuta a digerire cereali e legumi, che contengono molti zuccheri non digeribili chiamati oligosaccaridi. Questi spesso provocano disagio addominale, gas e gonfiore. L'alfa galattosidasi rompe questi oligosaccaridi in modo molto efficace. È prodotto dalla fermentazione di Aspergillus niger.
La lipasi rompe i grassi e gli oli e deriva dall'Aspergillus niger. La lipasi è un enzima lipolitico prodotto dalla fermentazione di Aspergillus niger. La lipasi catalizza l'idrolisi di grassi e oli, producendo monogliceridi, digliceridi, glicerolo e acidi grassi liberi. Ha un'ampia specificità di substrato sui grassi e oli di origine vegetale e animale.
La catalasi che deriva dall'Aspergillus niger è un enzima antiossidante che catalizza la conversione del perossido di idrogeno in acqua e ossigeno. Il perossido di idrogeno è un sottoprodotto del metabolismo cellulare utile per alcune funzioni dell'organismo, inclusa la risposta immunitaria.
L'invertasi scompone saccarosio e zucchero da tavola ed è derivato dal Saccharomyces cerevisiae. Invertasi è un altro enzima carboidrasi che divide il saccarosio (zucchero da tavola comune) nelle sue componenti, glucosio e fruttosio. In combinazione con altri carboidrati, migliora la digestione generale dell'amido e di altri carboidrati. È prodotto dalla fermentazione di Saccharomyces cerevisiae.
La pectinasi scompone la pectina e la fibra alimentare, ed è derivata da Aspergillus niger. Nelle cellule vegetali, la pectina consiste in un insieme complesso di polisaccaridi presenti nella maggior parte delle pareti cellulari primarie particolarmente abbondanti nelle parti non legnose delle piante, in particolare di frutta e verdura. La pectinasi idrolizza selettivamente e depolimerizza la pectina presente in natura.
La fitasi scompone semi, mais, soia e noci, ed è derivata da Aspergillus niger. La fitasi è un enzima che catalizza l'idrolisi dell'acido fitico (myo-inositolo hexakisphosphate), una molecola organica indigeribile che contiene sei molecole di fosfato. L'acido fitico non solo riduce il fosforo disponibile nell'organismo ma lega alcuni minerali importanti rendendoli non assorbibili. Questi includono zinco, ferro e, in misura minore, calcio e magnesio. L'acido fitico e la sua forma salina, il phate, si trovano comunemente in molte piante, in particolare nei semi. La fitasi catalizza il rilascio di fosforo inorganico, così come di altri minerali essenziali.
La glucosio ossidasi, raramente trovata in una miscela di enzimi sistemici o integratori di enzimi digestivi, deriva dall'Aspergillus niger. La glucosio ossidasi è un enzima ossidoreduttasi che catalizza cioè il trasferimento di elettroni da una molecola (il riducente) a un'altra (l'ossidante). Il glucosio ossidasi catalizza l'ossidazione del glucosio in perossido di idrogeno (H2O2) e D-glucono-d-lattone. Nelle cellule, la glucosio ossidasi aiuta a rompere lo zucchero nei suoi metaboliti. Fornisce anche una significativa attività antibatterica dalla produzione di H2O2.

 

LE 3 DOMANDE PIU' FREQUENTI SU VEGAZYME

Perché ho bisogno di enzimi?
Gli enzimi sono responsabili della costruzione, della sintesi, del trasporto, dell'erogazione, della distribuzione e dell'eliminazione degli ingredienti e delle sostanze chimiche utilizzate dal nostro corpo. Gli enzimi digestivi trasformano il cibo per rilasciare sostanze nutritive necessarie per la produzione di energia e la crescita e riparazione cellulare. Gli enzimi sistemici supportano i processi metabolici del corpo.

Il cibo contiene enzimi?
Gli alimenti crudi e vivi contengono enzimi; i cibi cotti e lavorati sono privi di enzimi. Un integratore di enzimi digestivi migliora la digestione e favorisce l'assorbimento dei nutrienti.

Gli enzimi sono dannosi?
No! In quanto molecole proteiche attive, gli enzimi non si accumulano nel corpo.

 

SUGGERIMENTI PER RISULTATI MIGLIORI

  • Assumere un integratore a base di enzimi durante i pasti per favorire la digestione.
  • Assumere enzimi tra i pasti per il supporto sistemico e del sistema immunitario.
  • Le capsule possono essere aperte e il contenuto mescolato con acqua o succo.

 

USO

Assumere 2 capsule due volte al giorno. Per il supporto digestivo, assumere gli enzimi durante i pasti con i primi bocconi di cibo. Per il supporto sistemico, assumere almeno 30 minuti prima o 2 ore dopo un pasto con un bicchiere pieno d'acqua purificata.

Una confezione da 120 capsule = 60 porzioni.

 

INGREDIENTI
Formula brevettata: Proteasi, Amilasi, Glucoamilasi, Lattasi, Cellulasi, Maltase, Emicellulasi, Xilanasi, Beta Glucanasi, Serrapaptase, Nattokinase, Bromelina, Papaina, Alfa Galattosidasi, Lipasi, Catalasi, Invertasi, Pectinasi, Fitasi, Glusosio Ossidasi
Altri ingredienti: gomma di acacia biologica, capsule vegetariane certificate Kosher.
100% naturale, puro, vegano, senza glutine, no OGM e non testato su animali.

 

VALORI NUTRIZIONALI
Per porzionePer 2 capsule
VeganZyme (miscela esclusiva)1000mg
Proteasi60000HUT
Amilasi22500DU
Glucoamilasi20AGU
Lactasi1500ALU
Cellulasi625CU
Maltasi50DP
Emicellulasi1000HCU
Xilanasi50XU
Beta glucanasi50BGU
Serrapeptasi10000SU
Nattokinasi800FU
Bromelina375000PU
Papaina200000PU
Alfa galattosidasi250GaIU
Lipasi675FCCLU
Catalasi25FCC
Invertasi1000SU
Pectinasi2500AJDU
Fitasi15FTU
Glucosio ossidasi200GO

 

 

Riferimenti biliografici
1. König J, Holster S, Bruins MJ, Brummer RJ. Randomized clinical trial: Effective gluten degradation by Aspergillus niger-derived enzyme in a complex meal setting. Sci Rep. 2017;7(1):13100. Published 2017 Oct 12. 
2. Kurosawa Y, Nirengi S, Homma T, et al. A single-dose of oral nattokinase potentiates thrombolysis and anti-coagulation profiles. Sci Rep. 2015;5:11601. Published 2015 Jun 25. 
3. Sharma M, Sharma V, Panda AK, Majumdar DK. Development of enteric submicron particle formulation of papain for oral delivery. Int J Nanomedicine. 2011;6:2097-111. 

 

 

Disclaimer
Le informazioni riportate nella descrizione sono di carattere informativo e non sono intese come consigli medici, e non sostituiscono il parere del proprio medico o di un professionista competente.
Si raccomanda di non eccedere le quantità giornaliere suggerite in etichetta o di stabilire la dose con l'aiuto di un professionista competente. I risultati possono variare e non possono in ogni caso essere garantiti nella loro totale efficacia.
Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata.
In particolari condizioni come per esempio la giovane età, la gravidanza, l'allattamento o determinati disturbi o patologie, si consiglia di consultare un medico prima di utilizzare il prodotto scelto, per evitare possibili effetti collaterali indesiderati.
Tenere i prodotti lontano dalla portata dei bambini.

Vittorio 02/04/2019
1 Recensioni
Il prezzo è alto rispetto ad altri enzimi ma devo dire che questo è davvero completo e con una buona concentrazione.

NOME:


LA TUA RECENSIONE:

LA TUA VALUTAZIONE: Negativa           Positiva