Categorie Blog

Cibo fresco o quello in polvere?

Autore mabi 27/12/2014 0 Commenti Articoli,

Siamo ormai assaliti dai consigli di consumare frutta e verdura fresche delle nostre terre e di stagione. Ma perchè questa storia della stagionalità? Perché Madre Natura è più intelligente degli scaffali dei supermercati! In ogni stagione la natura ci offre esattamente quello di cui il nostro corpo ha bisogno. Inoltre, ci risparmiamo di mangiare un raccolto ancora acerbo e solitamente destinato a viaggiare in container per migliaia di chilometri!

Ad ogni modo anche il fuori stagione di casa nostra, va comunque depennato, perché potenziato da fertilizzanti (ahimè anche nel bio in questo caso). Abbiamo l'enorme fortuna, in questo BelPaese che in ogni stagione possiamo godere di una varietà incredibile di frutta e verdura meravigliosamente fresche e dai sapori unici. Quanto più gusto c'è nel mangiare un cibo al momento della sua maturazione? Anche il vostro corpo vi ringrazierà se a gennaio non mangerete i peperoni o le ciliegie, ma se aspetterete l'estate per le loro proprietà rinfrescanti e antiossidanti ideali dunque per affrontare il caldo e rinforzare la pelle all'esposizione al sole! La natura sa cosa fa e produce le cose di cui abbiamo bisogno giorno dopo giorno, in base alle esigenze dettate dalla stagione.

Perché allora aggiungere i superfoods (o super cibi per parlare come mangiamo!) se è bene mangiare prodotti freschi e di stagione?! La risposta è: perché è ancora meglio! ;) Perchè così possiamo aggiungere e completare di preziosi valori nutrizionali il cibo eccellente che già abbiamo tra le mani! Lasciate che ci spieghiamo. :)

Ormai, tutto il mondo è paese, giusto? Abbiamo viaggiato, sperimentato e condiviso… da tutto questo si può trarre insegnamento e prendere il meglio da ogni cultura e riversarla nella nostra. Pertanto, se veniamo a conoscenza di un cibo che nel nostro paese non c’è, ma ha delle proprietà di cui noi, sentiamo e abbiamo il bisogno, perché non aggiungerlo alla dieta?

I supercibi sono tutti quei cibi che hanno ottenuto il prefisso «super» per la loro capacità di fornire innumerevoli benefici per la salute grazie alla loro eccezionale ricchezza e concentrazione di nutrienti biodisponibili tra cui: vitamine, minerali, antiossidanti, enzimi, clorofilla, flavonoidi, polifenoli, sostanze alcalinizzanti e centinaia di migliaia di altri fitonutrienti. I superfoods di qualità vengono raccolti a maturazione avvenuta e lavorati seguendo un protocollo ben definito. Perciò guardatevi bene dal consumare prodotti ingannevoli, non scendete a compromessi sulla qualità.

Come fare per non sbagliare? E’ davvero semplice, solo poche raccomandazioni a riguardo: 

  • devono riportare la certificazione Bioin questo modo vi assicurate in un colpo solo che i prodotti siano privi di additivi, conservanti, pesticidi e sostanze chimiche nocive di ogni genere;
  • non devono contenere alcun ingrediente se non il supercibo stesso (leggete la lista degli ingredienti!);
  • devono essere stati lavorati a basse temperature (inferiori ai 42°C) per mantenere inalterate tutte le loro proprietà nutrizionali. 

Se viene meno uno di questi tre punti, meglio rinunciare e acquistarli da chi vi garantisce la qualità vera!

Madre natura sa quello che fa e ci regala fantastici benefici, rimedi e concreti aiuti con la sua incredibile varietà di erbe, fiori, radici, funghi, semi e frutta di ogni tipo. Sta a noi, riconoscere il momento giusto e sentire quello di cui il nostro corpo e la nostra mente hanno bisogno e scegliere come miscelare queste incredibili e preziose risorse.

Fai un commento: